Storia - Colture La Scala

Vai ai contenuti

Menu principale:

Storia

AZIENDA

Difficile stabilire una data che stia a segnare l’inizio dell’attività di questa famiglia nelle campagne per via dell’amore che,  innato,  li lega a questo antico mestiere.

Francesco La Scala
Nel 1850 la famiglia La Scala divenne proprietaria di una grande estensione di terra che da quel momento e fino ad oggi  fu denominata “ Feotto La Scala”. Queste terre lasciate un tempo all’abbandono, divennero la meraviglia che sono oggi grazie ad importanti opere di bonifica e riqualificazione eseguiti negli anni  dai discendenti e da colui che è ancora oggi il capostipite della nostra Tradizione. Queste terre divennero ben presto uliveti delle cultivar Biancolilla dietro il lavoro di decine di operai che, non disponendo ancora di mezzi meccanici, dovettero effettuare ogni operazione rigorosamente a mano. Già mezzo secolo dopo, tutto il Feotto La Scala splendeva di luce propria per via delle metodologie di coltivazione sempre più moderne.

It is difficult to establish a date that is to mark the beginning of the activity of this family in the countryside because of the love that , binds them to this ancient craft.

Francesco La Scala
In 1850, the La Scala’s family became the owner of a large area of land that until today was called " Feotto La Scala ." These lands, once left to abandonment , became the wonder that are today thanks to major land reclamation and redevelopment carried out over the years by the descendants and by the founder himself of our Tradition. These lands soon became olive cultivars Biancolilla behind the work of dozens of workers who ,without even mechanical means , they had to perform any operation by hand. Already half a century later , all the Feotto La Scala was shining with its own light because of the increasingly modern methods of cultivation.

 
Torna ai contenuti | Torna al menu